ELEZIONI COMUNALI PIACENZA 2012
  • » News
  • » Polledri alla giornata dell'orgoglio leghista
Polledri alla giornata dell'orgoglio leghista
"La verità rende liberi"
« La forza delle idee e un progetto per il futuro vanno al di là dei peccati dei singoli. E' stata una serata che ha riscaldato i cuori. La verità ci renderà liberi. ».
Non poteva mancare Massimo Polledri alla giornata dell'orgoglio leghista che si è tenuta il 10 aprile a Bergamo. Con un seguito di numerosi militanti piacentini, il candidato sindaco della Lega Nord ha voluto tenere alta l’identità del partito fondato da Umberto Bossi.
Dal palco Umberto Bossi e Roberto Maroni, il suo successore, secondo le voci di corridoio, hanno scaldato gli animi dei leghisti alla parola d’ordine “allontanare chi sbaglia”.
«La Lega ha scritto un pezzo di storia – ha detto Pollastri – e ha fatto emergere il tema settentrione, ha sanato la ferita del Risorgimento, padre del centralismo e del colonialismo romano. Questi sono nodi aperti del nostro paese e la Lega li ha ben chiari».
E il Carroccio è l'unico ad aver dato dimostrazione che chi sbaglia se ne deve andare, a partire dalle dimissioni del segretario federale Bossi, un gesto apprezzato e sofferto dai militanti che hanno invaso il palasport armati di scope.
« Vogliamo continuare a essere un esempio di legalità e di onestà – ha sottolineato Polledri - chi non risponde a queste regole non fa parte di noi. Il mondo è cambiato, l’Europa, l’Italia, il peso dello stato è tutto cambiato, per questo ora serve una nuova linea politica».



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK